Lloyd’s List, Grimaldi vince il Decarbonisation towards 2050

La compagnia premiata per il suo impegno, non solo tecnico ma comunicativo, nella decarbonizzazione della flotta

Il Gruppo Grimaldi, al quale fanno capo cinque compagnie navali, è tra gli armatori più impegnati nel mondo nella decarbonizzazione della sua flotta, sia dal punto di vista tecnico sia comunicativo, in vista soprattutto degli ambiziosi obiettivi per il 2050 dell’International Maritime Organization. Martedì scorso a Londra al Gruppo di Napoli è stato riconosciuto un prestigioso premio dalla rivista britannica Lloyd’s List, assegnato nel corso dell’Europe Awards 2019 (c’è anche una versione asiatica).

Grimaldi vince nella categoria Excellence in Decarbonisation towards 2050 per «l’eccezionale spinta del gruppo a ridurre non solo le emissioni a livello aziendale, ma anche a partecipare nel dibattito pubblico». A ritirare il premio l’amministratore delegato del Gruppo di Napoli, Emanuele Grimaldi. Il video esclusivo del momento dell’annuncio del premio è visualizzabile a questo link.

A ottenere il Lloyd’s List Europe Awards è la grande compagnia di Stato russa, Sovcomflot, per «la solida reputazione per l’eccellenza operativa e finanziaria», come ha spiegato il curatore del premio, Richard Meade, consegnando il riconoscimento al vicepresidente esecutivo della compagnia, Evgeniy Ambrosov.

Vincono anche la danese Maersk (Container) e la singaporiana Berge Bulk and Fleet Management (Driy Bulk and Tanker).

La lista dei vincitori
Company of the Year — Sovcomflot
Deal of the Year — MOL Chemical Tankers
Excellence in Container Shipping — Maersk
Excellence in Data and Technology Innovation — Lloyd’s Register and Lloyd’s Register
Foundation
Excellence in Decarbonisation towards 2050 — Grimaldi Group
Excellence in Dry Bulk Shipping — Berge Bulk
Excellence in Environmental Management — Orient Overseas Container Line
Excellence in Marine Insurance — Skytek
Excellence in Maritime Law — HFW
Excellence in Maritime Services/Ship Management — Synergy Group
Excellence in Port Management and Infrastructure — Rotterdam World Gateway
Excellence in Safety & Training — UK P&I Club
Excellence in Tanker Shipping — Fleet Management
Excellence in Supply Chain Management and Innovation — BunkerTrace
Seafarer of the Year — Royal Fleet Auxiliary Chief Officer Susan Cloggie-Holden
Lloyd’s List Lifetime Achievement Award — Farid Salem

(Fonte: https://www.informazionimarittime.com/)

Category: News
Articolo precedente
Automar contro la violenza sulle donne
Articolo successivo
Rassegna stampa del 21 dicembre 2019
Menu

Utilizzando il sito, accetti la nostra Privacy Policy. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi